• claudia annechini

Call for MEvisitors



Con il termine termine "visitatore" mi riferisco agli utenti del museo o di una mostra, veri e propri "consumatori" dell'esperienza di visita. Vi sono venuti i brividi? Pensate forse che chiamandoli cosi io sminuisca il valore di chi sono e di ciò che fanno? Pensate che le pratiche culturali non debbano mischiarsi con concetti quali Marketing e Comunicazione? Assolutamente no, i musei prestano un servizio e le mostre sono un prodotto! Il pubblico visitante, la sua soddisfazione, è una condizione necessaria all'esistenza di un museo. La nozione di visitatore è infatti centrale in tutte le definizioni contemporanee di museo; in linea con l'ultima descrizione ICOM "Un museo è un'istituzione permanente senza scopo di lucro al servizio della società e del suo sviluppo, aperto al pubblico [...]" (ICOM, 2007), prestante servizi educativi, di studio e di diletto.

A partire dagli anni '90 il profilo del visitatore venne analizzato al dettaglio: caratteristiche demografiche, abitudini, interessi, aspettative, tendenze... Chi è? Cosa vuole? Perché frequenta musei e mostre? Ma a lungo andare ci si accorse che si stava tralasciando qualcosa... il visitatore non era l'unico personaggio interessante nella relazione tra pubblici e musei, e arrivò un nuovo protagonista, il non - visitatore: Chi è? Cosa vuole? Perché non frequenta musei e mostre?



Visitatori e non visitatori, questa Call for MEvisitors é per voi!


Avete visitato una mostra che vi è piaciuta moltissimo?

Avete visitato un museo che vi ha fortemente deluso?

Volete raccontarlo qui?

La serie di interviste #MEvisitors aspetta di sapere chi siete, cosa volete,

perché frequentate/non frequentate mostre e musei!



  • LinkedIn Social Icon
  • Facebook Social Icon
  • Instagram Social Icon